E…ET…EST…ESTATE!:)

139

E…ET…EST…ESTATE!!! 🙂

Eccoci pronti ma forse è meglio dire (visto le temperature un pò alte 😉 ) … eccoci “belli accaldati” nella stagione estiva!

Buon Solstizio d’Estate a tutti!

Fa proprio caldo vero? Come già sapete, sono nata in luglio ma … voglio la neveeee! 🙂

frrreddo!

 

Aspetto, come sempre, le ore più fresche della notte, osservando le costellazioni e la nostra cara Luna!

Vi ricordate? Ve ne avevo già parlato un anno fa in questo articolo, quindi non mi ripeto per quanto riguarda i Proverbi ed alcune curiosità, attenzione solo alle osservazioni del cielo. 😉

Il cielo, il mio cielo! Sarò innamorata della mia Regione ma ogni volta che rientriamo da un viaggio “extra-fvg” ;), varcando il Fiume Tagliamento, guardo lassù e mi accorgo che i colori, la luce, l’atmosfera cambia!

fvg

Come in questa foto ripresa da casa, dove si nota proprio una “linea di confine”, qui sereno, laggiù nuvoloso.La meraviglia della natura! 🙂

cielo

E poi questi cieli sono stati ritratti dal pittore G.B.Tiepolo, ma questa è un’altra storia, ve la racconterà l’Angelo del Castello!

Scorrendo il mio personalissimo Calendario delle previsioni, mmmmh! anche questo mese, almeno nella mia zona, niente pioggia (non va bene per le coltivazioni!), cielo sereno, poco vento e temperature alte … … …

ciliegio

Consoliamoci con delle belle passeggiate, pedalate, corse, nuotate, scampagnate, … … … alla scoperta del nostro territorio (inteso come Italia tutta). 🙂 #guardarepositivo !

panoramica
campagna orientale del Friuli Venezia Giulia

E allora occhi aperti, macchina fotografica a tracolla, uno zaino stracolmo di curiosità e …. partenzaaaa!

Ricordando che anche “dietro l’angolo di casa” c’è sempre una sorpresa.

ABBRACCIONE
ABBRACCIONE a TUTTI!

Buona Estate! Buine Istat! Good Summer! Bon été!

Mandi Mandi

Beta

_____________________________________________________

P.S. I miei articoli NON sono sponsorizzati dai Link (cliccare sopra le parole rosse) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

CONSIGLIO DI LETTURA … 3

139

Buongiorno!

In questi giorni un pò grigi, cosa c’è di meglio che la lettura a tenermi compagnia?

Un’amica della rete ha parlato di un laboratorio creativo-musicale per bambini prendendo spunto da Kandinskij.

Una decina di anni fa (correva l’anno 2003) sono stata a Passariano di Codroipo-Villa Manin ad ammirare capolavori dell’Arte Astratta, con in primo piano le opere del pittore russo.

Al termine ho acquistato per i miei bimbi un libretto in cui spiegava (anzi spiega!un libro non invecchia mai 😉 ) in modo semplice ma esplicativo, come avvicinarsi alle opere di Kandinskij.

Immagini colorate, personaggi sorridenti (come piace a me! 🙂 ) e in allegato cartoncini colorati con i quali giocare, osservando,creando, (come piace a me! 🙂 ) … per essere ancora più vicini all’idea del pittore e del suo concetto di Astrattismo, “entrando dentro l’universo attraverso la finestra spalancata da Vasilij” !

KANDINSKIJ

Ecco una foto con una delle schede, quella  del DISTRIBU.AUTO.FA.BU. … Distributore Automatico di Facce Buffe!!! Quanto abbiamo giocato! 🙂

Buona lettura e buon divertimento a tutti! … soprattutto a Silvia!

Mandi Mandi

Beta

____________________________________________________

Libro: Vasilij Kandinskij il tratto, tratto dal ritratto è diventato astratto!

di Paolo Marabotto -ed.Lapis-Roma edizione 2003- ISBN 88-87546-34-7

E’ un libro di qualche anno fa ma …

Cercando in rete, della stessa collana sono stati pubblicati libretti di altri pittori (c’è anche il mio adorato Vermeer! 🙂 ) Farò più attenzione nel bookshop delle mostre o semplicemente  negli scaffali delle librerie. Buona ricerca!

_____________________________________________________

P.S. I miei articoli NON sono sponsorizzati dai Link (cliccare sopra le parole “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

Una CAMMINATA a…MONTENARS!-5

135

La scorsa estate avevo percorso in mountain bike la piana di Gemona del Friuli

seguendo i corsi del “Grande Vecchio” Fiume Tagliamento, del canale Ledra e del Torrente Orvenco.

Attraversando il torrente 😉

1-guado

mi sono ripromessa di ritornare un giorno per scoprire il suo corso … ed il giorno è arrivato! 🙂

La zona è quella di Montenars e delle sue piccole borgate protette a nord dal Monte Cuarnan.

Mi raccomando … naso all’insù! 🙂  Nelle belle giornate da lassù decollano molti colorati parapendii ed è una “zona-volo” dei grifoni !

Su alcune guide/deplians che ho in casa (o prima o poi crolla tutto! 😉 ) sono dettagliatamente indicati sei percorsi, sentieri o TROIS come si dice in lingua friulana.

TABELLE

Il percorso scelto è il “TROI DES CASCADES” (“il sentiero delle cascate), parte dalla frazione di Salt e costeggia il torrente Orvenco.

Leggendo la sua storia, scopro che la zona sud di Gemona del Friuli (cartina alla mano)è costituita dai sedimenti lasciati da questo corso d’acqua, come Salt e Artegna sorgono sugli “…antichi alvei abbandonati…”.

Lungo il percorso è possibile ammirare i resti del Castello di Ravistagno da cui si gode una bella vista sulla pianura fiulana.

E’ un sentiero ben tenuto, con diverse tabelle esplicative, in mezzo a boschi di tigli,frassini, ciliegi,ontani e i tanti, tanti castagni! Quindi scarponcini, macchina fotografica e via!

La bellezza dell’acqua!

ACQUA

Tanti “salti” d’acqua , uno più spettacolare dell’altro,

TORRENTE

la forza dell’acqua che “scopre” le mie amate rocce, sedimenti antichi!

GRADINI

fino ad arrivare alla Cascata poco distante dall’abitato di Isola…la forza dell’acqua che modella la roccia!

CASCATA

Per non parlare dei fiori!Una meraviglia! Ogni stagione una tavolozza di colori e di sorprese!

PRATO

Lungo il percorso …

TESCHIO

non sembra la “Roccia del Teschio” ad Arta Terme(Udine)? 😉 un pò di fantasia non guasta mai! 🙂

e poi …

abbraccio

… un  abbraccione  ad un “vecchio” castagno!

Mi sono avvicinata … “suona” vuoto, è tutto malconcio, forse un fulmine… ma guardiamo positivo! Sarà un bellissimo rifugio per tanti, grandi e piccoli animali! 🙂

Altre foto le pubblico su Facebook !

Adesso che si allungano le giornate,…allunghiamo anche i percorsi ! 🙂 guardando la cartina è fattibile la camminata completa di tutti e sei i percorsi, tra boschi, borghi, prati, roccoli e naturalmente acque! 🙂

Buone camminate! senza dimenticare la sicurezza e via all’aria aperta!

… e Giulio è (sempre) con me! 262-VPGR

 

Mandi Mandi

Beta

____________________________________________________

Consiglio la lettura di :

depliant Comune di Montenars (Udine) “TROIS Sentieri a Montenars”

depliant Comunità Montana del Gemonese Canal del Ferro e Val Canale (Udine) “Percordi d’acqua per quattro stagioni”

libro “PARCHI E GIARDINI STORICI del FVG Un Patrimonio che si svela” ed.Universitaria Udinese srl-2013

____________________________________________________

P.S. I miei articoli NON sono sponsorizzati dai Link  (cliccare sopra) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

 

 

MAR-tedì…MAR-te…MARZO! :)

139

Oh! eccomi…buongiorno a tutti! 🙂

Dai che la primavera è arrivata!

primavera
visti i Gufetti? 🙂

Le giornate sempre più lunghe

tramonto-27-febbr
il Sole torna a “salire”!

qualche pioggia che “rinfresca” 😉 ma poi torna il sereno!

arcobaleno
Arcobaleno

Fiori, gemme, suoni di cinguettii di merli, passerotti,

profumi di terra bagnata, di sottobosco!

Le camminate in mezzo alla natura,

prato

magari raccogliendo qualche gemma, qualche piantina per una buona frittata! 🙂  Tutti i cinque sensi sono super-attivati! Adoro!

Senza ripetermi vi rimando, se volete ri-leggere i proverbi friulani, al mio articolo .

Naturalmente cambia l’osservazione del cielo! Io aspetto fine mese per Marte, Aldebaran e le mie amate Pleiadi! Senza dimenticare la nostra Luna, è sempre uno spettacolo ad ogni ora della serata o … della mattinata! 🙂 svegliarsi presto ha il suo fascino! 🙂

Un abbraccione!

abbraccio

Al prossimo mese!

Mandi Mandi

Beta

_________________________________________________________________

Consiglio la lettura di :

“IL GRANDE LUNARIO DEL FRIULI Santi, Feste e tradizioni del ciclo dell’anno”

a cura di Mario Martinis  – Editoriale FVG Spa (2008)

_____________________________________________________

P.S. I miei articoli NON sono sponsorizzati dai Link (cliccare sopra)di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

FEBBRAIO : il più corto che ci sia!

139

… e come raccontano alcune filastrocche  breve, freddo, birichino, porta Carnevale ed allegria!

Carnevale (Martedì grasso) termina giusto giusto il 28, l’ultimo giorno!

Nol è mai Carneval che non sei la lune di Fevrar

Non inizia Carnevale se non c’è la Luna (Nuova) di Febbraio

Girotondo

Da voi com’è il tempo? Qua il sole fa capolino e inizia a riscaldare (almeno nelle ore centrali della giornata) ma la sera è ancora freddina! 😉

foglie

Se poi dal freddo Nord arriva la Bora … ci aiuta (in bicicletta) a mantenere allenate le nostre gambe! 🙂

… io sono sempre contro-ventoooo !!!  #guardarepositivo #sempreconilsorriso

Fevrar cjalt, vierte frede

Febbraio caldo, Primavera fredda

Fevrar, un dì ben e un dì mal

Febbraio, un giorno bello, un giorno brutto

Se al tone di fevrar, o varìn un altri unvier

Se tuona nel mese di Febbraio, l’inverno non è ancora finito

e poi c’è ♥ San Valentino ♥ …

cuore
#iloveFVG

A San Valentin il vacjar al distude il lumin

Il giorno di S.Valentino (14 febbraio) il contadino spegne il lume

Sant Matie e cidivoc, tant il dì che la gnot

San Mattia (24 febbraio) con i crocus, (c’è luce) tanto il giorno che la notte.

 

Il Sole ricomincia a far capolino tra le nuvole  e a tenerci compagnia un pò di più durante la giornata!

Sperando (come sempre…) in serate limpide, un’occhiata al cielo  e alle belle costellazioni dello Scorpione e di Orione con la Nebulosa M.42, un insieme di stelle con diametro pari a 20 anni luce.

La distanza percorsa dalla luce in un anno è di circa 9.460 miliardi di km. Quindi vent’anni sono 189.200 mld.di km.!!! La grandezza di quel piccolo puntino lassù! in mezzo a tutto il resto! Ma quanto è grande “il cielo” !?!?!  ME-RA-VI-GLIO-SO!

Ma adesso via a cucinare …oggi ho voglia di crepes! Au revoir ! 🙂

Cul timp e cul lavor, il moràr ad devente sede.

Con il tempo e il lavoro, il gelso diventa seta.

Lavorando sodo e con pazienza, le gratificazioni e i risultati arrivano.

Cui che al à un sol ciamp, fas un ort.

Colui che ha un solo campo, ne otterrà un orto.

campo

 

Essere grati ed apprezzare quello che si ha e …” chi fa tutto a tempo e debito, di un giorno ne fa tre.”

 

PESARIIS 1

Mandi Mandi

Beta

______________________________________________________

Consiglio la lettura di :

“IL GRANDE LUNARIO DEL FRIULI Santi, Feste e tradizioni del ciclo dell’anno”

a cura di Mario Martinis  – Editoriale FVG Spa (2008)

“IL FRIULI” di Lea D’Orlandi – Ristampa anastatica a cura della Società Filologica Friulana di Udine (1987)

“LO SCORRERE DELLA GEOLOGIA:il tempo profondo e l’evoluzione”-giornate del “Darwin Day 2017”-Relazione di Giuseppe Muscio-Direttore del Museo Friulano di Storia Naturale  di Udine

_____________________________________________________

P.S. I miei articoli NON sono sponsorizzati dai Link di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

GIULIETTA e ROMEO in F.V.G.

142

Nell’ultima “Storia un pò così” (storia di fantasia per i Bimbi e non solo! 😉 #osservare! ) abbiamo conosciuto l’origine delle piastrelle scure di Piazza Venerio.

Sono le fondamenta del Palazzo Savorgnan o meglio del Borgo Savorgnan ,dato che si trattava di un “complesso di case,corti,stalle e orti che nel Trecento comincia a chiamarsi Contrada dei Signori di Savorgnan“.

Nelle vicinanze troviamo la  Chiesa di San Francesco  con annessa un’area cimiteriale(scavi del 1989) ed il convento (ora sede giudiziaria di Udine), luoghi citati nella famosa opera.

chiesa-s-francesco

Nel Palazzo il 26 febbraio 1511 venne organizzato un ballo in maschera dove la figlia dei padroni di casa, Lucina Savorgnan del Monte (1496-1543) conobbe Luigi da Porto (1485-1529), un lontano cugino,capitano della guarnigione dei Cavalleggeri alloggiata a Cividale del Friuli presso la porta “Arsenale Veneto”.

Fu amore a prima vista fra i due giovani, terminato in maniera tragica perchè durante una battaglia a Manzano (e curato a Gradisca d’Isonzo) Luigi venne ferito gravemente e non potè più sposare la sua amata.

Tornato nella sua Vicenza,più precisamente a Montorso Vicentino, scrisse un racconto intitolato “Giulietta”(1517),diminutivo di Giulia,sorella di Lucina.Nel 1535 la sua ristampa venne intitiolata “Hystoria novellamente ritrovata di due nobili amanti”.

Oltre a Udine, testimonianze della famiglia Savorgnan le ho trovate al Forte di Osoppo

Rocca Savorgnan

e nella Villa Ottelio Savorgnan ad Ariis di Rivignano, incorniciata dallo splendido Parco.

targa-ariis

e poi via Savorgnana a Udine, Villa Savorgnan, Savorgnan di Brazzà, Brazzacco Superiore, Savorgnano del Torre,…toponimi di luoghi, edifici,strade, che richiamano questa grande famiglia friulana e udinese.Se notate lo scudo sotto l’elmo (v.foto del Forte di Osoppo)…è lo stemma del Comune di Udine! 🙂 lo trovate anche su un lato della Torre Villalta, sempre a Udine!

Esco dal contesto “romantico”… Pietro Savorgnan di Brazza’ (1852-1905) vi ricorda qualcosa? pensate all’Africa,(alla mia amata Africa) Brazza’, Brazzaville,…la capitale del Congo! Pietro Savorgnan esplorò il fiume Congo per conto del governo francese durante il periodo coloniale, fondando la capitale (1884) “che porta ancora (caso unico in Africa)il nome del fondatore europeo”.

Quindi pensiamo alla grande e numerosa famiglia Savorgnan ,a Lucina e Luigi, mentre passeggiamo a Udine in piazza Venerio , oppure visitando la Chiesa di S.Francesco o visitando il Forte di Osoppo, il Parco di Ariis di Rivignano o pedalando in bicicletta lungo la  Ciclovia delle Rogge  fino a Savognano del Torre…oppure semplicemente leggendo il nome di questa o quella Villa!

Per le romantiche un’occhiata al balcone in via Vittorio Veneto,

palazzo-v-veneto

non è famoso come quello veronese (è un edificio privato:guardare e non toccare! 😉 ) … ma amante del “km.0” 🙂  io lo guardo, un sospiro ricordando l’opera shakespeariana, un sorriso pensando alla mia vita e via in biciclettaaaa !!! 😉

Buona giornata!

Mandi mandi

Beta

cuore

 

______________________________________________________________

Per saperne di più cliccare sui link rossi oppure consiglio la lettura di :

“LA VERA STORIA DI ROMEO E GIULIETTA:UN AMORE SBOCCIATO A UDINE NEL 1511”-articolo di Francesca Tesei -Messaggero Veneto dd.10 aprile 2008

Relazione del prof.Cecil H.Clough -03 maggio 1985

“ANCHE VERONA PROMUOVE GIULIETTA E ROMEO” articolo di Michela Zanutto – Messaggero Veneto dd.20 maggio 2011

“DOLCE AMISTA’ Fatti d’amore in Friuli-libro pubblicato dalla Provincia di Udine a seguito della Mostra omonima dd. 14.02/17/03/2013 – Chiesa S.Antonio Abate

“GLI ORRORI DEL CONGO “di Gianpaolo Fissore -pag.16-17 FOCUS STORIA (non riporto mese ed anno perchè ho conservato solo questo articolo)

“DIZIONARIO BIOGRAFICO FRIULANO” 2°edizione -Maggio 1997-Ribis editore

 

 

 

 

 

 

STORIE UN PO’ COSI’…di UDINE! – 14

140

Ciao Bimbo! Ciao Bimba!

Oggi giornata di costruzioni! Eh già! LAngelo del Castello ha aiutato Manu a creare una bella ruspa grande grande, con tanti mattoncini gialli !!!

Io, da piccolina, costruivo la casetta con un bel tetto rosso e un giardino con tanti fiorellini colorati! e voi? WOW! una moto! la fattoria con tanti animaletti! Fantastico! Allora Buon diverimento!

Ma cosa dite se andiamo su in Castello e ascoltiamo l’Angelo che racconta di costruzioni e … d’amore! 🙂

_____________________________________________________

Buon pomeriggio Manu!

Fammi vedere … che bravo! Hai costruito con i mattoncini la Ruspa! Bellissima!E’ molto forte e potente! …

…ma adesso cosa fai? Perchè la smonti? Ah! Per fare una modifica:vuoi mettere otto ruote e fare un carro?!?!?!?  Forte! 🙂

Hai ragione:i mattoncini permettono di costruire, smontare, costruire, smontare,costruire,… 😉 

Ma sai che anche i grandi di Udine giocano con i mattoncini? wow

Devi sapere che un Palazzo è stato smontato, pezzo per pezzo e rimontato un pò più in là.

E’ il Palazzo Veneziano che da Piazzetta Belloni (dove adesso trovi il Palazzo D’Aronco, il Palazzo del Comune di Udine), mattoncino per mattoncino, è stato ricostruito in Piazza XX Settembre.

palazzo-veneziano

Guardandolo sembra di essere a Venezia vero?

I nostri amici Leoni giocano spesso in questa Piazza : se ti trovi da quelle parti, durante il mercato settimanale, guarda sotto i banchi della frutta o del pesce … se vedi una luuuunga coda o una zampa che gioca con una mela … mi sa che “gatta ci cova!”, anzi “Leone ci cova!” 😉 … 

Specialmente d’estate, durante le vacanze, vengono in visita i Leoni di Venezia, di Cittadella, di Marano Lagunare ,di “dove vuoi tu”  🙂 , sono davvero in tanti e allora giocano …

… Tutti in fila si dispongono sulle mattonelle scure di Piazza Venerio …

… Su,giù,destra,sinistra,di qua,di là, formando la “Muraglia Udinese” !!! 🙂

Dietro la Chiesa di San Francesco    chiesa-s-francesco

tanti anni fa c’era il Palazzo dei nobili Savorgnan.

In questo palazzo abitava Lucina che, durante un ballo in maschera, si è innamorata del cavaliere Luigi Da Porto.

Ormai il Palazzo non esiste più ma il suo perimetro sono … bravo! … le mattonelle scure della “Muraglia udinese”! 🙂 

E poi le bimbe romantiche occhiolino possono andare in via Vittorio Veneto, dietro il Campanile del Duomo , dove c’è una casetta con una bella terrazza!palazzo-v-veneto

Chissà quante damigelle si sono affacciate al balcone per veder arrivare il loro principe azzurro su un cavallo bianco !!! oh Cantando una dolce serenata! Romanticoooo! 

 

Hai fatto un sorriso?  sorriso  MISSIONE COMPIUTA  !!!

__________________________________________________

La prossima volta ti racconterò la storia di alcune orme moooolto speciali!

Ci vediamo nei prossimi giorni!

Baci Baci

zia Beta

P.S. cliccando sulle parole blu entrerai in una delle storie pubblicate. L’elenco completo lo trovi nella Barra Laterale alla voce “IL LIBRO…dei BAMBINI”.

___________________________________________________________

La storia di Lucina e Luigi, il balcone, ricorda qualcuno vero? 😉 un pò di pazienza e la racconterò!

Mandi mandi

Beta

 

da Ianuarius a GENNAIO !

139

e poi JANUARY, JANVIER, JANUAR, ENERO, ZENàR !

Siamo partiti! Imboccata la strada del nuovo anno! Ancora tanti auguri di Buon Anno 2017!

Imbunit di nef e glazze

Colmo di neve e ghiaccio

a brazzèt dal an novèl,

a braccetto con l’anno nuovo,          

Carnevàl al fas la danze

Carnevale fa una danza

cu’ la plume sul ciapiel.

con la piuma sul cappello.

E se pur la vite ‘a s’ciampe

E anche se la vita scappa

dì par dì des nestris mans,

giorno dopo giorno dalle nostre mani

nus convèn no pensai sore

ci conviene non pensarci su’

e dismentea’ i malàns.

e dimenticare i malanni!

Mi immagino, in questi primi giorni di gennaio, in alto, su in cima ad un monte, mentre guardo il panorama e penso al programma di escursioni, di pedalate, di gite in questa o quella cittadina, di scoperte durante le visite ad un Museo o presso una Riserva Naturale, sempre con la macchina fotografica e sempre con #VPGR. 262-VPGR

montagna

Sistemata la parte “burocratica-fiscale” con elenco di tutte le scadenze di documenti, visite, programmi vari, certificati,…naturalmente con l’immancabile presa in giro di Beta-famiglia “Siamo il 02 gennaio e mamma non è ANCORA andata a pagare (…) che scade il 31??? Orrrrrore!!! ” 😉

Sono un pò fissata con l’ordine (ne sapete qualcosa) ma con le “carte” io non scherzo, ho tutto sott’occhio e cosa non da poco, si programma meglio la spesa mensile.

Dicevo, sistemata questa parte (“fuori il dente fuori il dolore!”)posso dedicarmi alle mie passioni ! 🙂

Il tempo è sereno, anche troppo, per il periodo e per i miei gusti.

Ieri in un giardino ho visto la prima farfalla, le prime gemme sugli alberi e qualche nota floreale di colore!

01-fiori

Natale è passato (dopo tanta attesa, sigh!) e, almeno qua da me, è stata una bella giornata di sole, quindi seguendo il proverbio friulano  ,a Pasqua pioverà! 🙂

Le giornate si stanno allungando,ve ne siete accorti? Il mio punto di riferimento è la terrazza dalla quale osservo il tramonto e da qualche giorno il nostro Astro è ritornato a far capolino !

01-sole

A Sant’Antoni di zenar, une ore biel avual

Il giorno di S.Antonio (17 gennaio) porta un’ora di luce in più.

“Seguiremo” il sole giorno per giorno! 🙂

Zenar sut, vilan ric

Con Gennaio asciutto, senza pioggia, il contadino diventerà ricco.

La fumate di zenar e puarte nef in març

Se a Gennaio arriva la nebbia, Marzo porterà la neve.

Sant Pauli scur, dal unvier no sin fur

Se il giorno di S.Paolo (25 gennaio) è coperto, nuvoloso,scuro, il bel tempo dovrà attendere, “dell’Inverno non siamo fuori”, farà ancora freddo.

01-freddo

Attenzione!Naso all’insù già da stasera per osservare una nascente Luna con vicino Venere e Marte!In attesa di Giove e poi di Saturno vicino alla bella costellazione dello Scorpione con la brillante Antares.

Per chi fa le ore piccole c’è la possibilità di vedere delle Stelle Cadenti!

Leggendo uno degli articoli sulla Costellazione dello Scorpione, mi sono ricordata di avere anch’io alcuni francobolli della Repubblica di San Marino dedicati alle stelle! Leone e Sagittario! Grazie Stefano e C. per le preziose informazioni!#BuonaOsservazione!

1-francobolli

E per finire … 😉 Quando cambiavo il calendario in bella vista in cucina, un gioco con i miei due piccoli (ormai non più) pargoli era guardare la disposizione dei numeri e … via con le tabellineeee!!!

Vi va di provare?Guardate in orizzontale, verticale e anche in diagonale!

 

01-calendario

Questo mese c’è la tabellina del 6 e del 7 e poi “con il salto della rana” 😉 quella del 2, del 3 e del 4!e adesso andate a “studiare matematica” con il vostro Calendario!

Sorriso? 🙂 Bene, sono contenta!

Al prossimo mese, il più corto che ci sia! 😉

Mandi Mandi

Beta

______________________________________________________

Consiglio la lettura di :

“IL GRANDE LUNARIO DEL FRIULI Santi, Feste e tradizioni del ciclo dell’anno”

a cura di Mario Martinis  – Editoriale FVG Spa (2008)

“IL FRIULI” di Lea D’Orlandi – Ristampa anastatica a cura della Società Filologica Friulana di Udine (1987)

_____________________________________________________

P.S. I miei articoli NON sono sponsorizzati dai Link di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

 

 

7,8,9,10! anzi DICEMBRE!

139

Eh già!Oggi è il 10 di Decem, per i Romani, il 10 di Dicembre, il decimo mese in quanto l’anno iniziava con Marzo! 🙂 poi con Papa Gregorio XIII è diventato il dodicesimo, l’ultimo mese dell’anno.

E’ già volato il 2016! Ma non era ieri Gennaio???

Mi devo ricordare di preparare il nuovo tabellone per le Previsioni del Tempo con le Calende! Ne avevo parlato proprio a Gennaio  !

Intanto “vedo e prevedo” 😉 che sarà un Dicembre (almeno qui in Friuli Venezia Giulia) con cielo sereno, poco vento e temperature fredde!…niente neve! 😦 😦  L’avevo “prevista” a novembre, infatti è arrivata e con queste belle notti fresche fresche 😉 si è ben conservata in cima ai monti.

Leggendo i proverbi:

La nef prime di Nadal e je dute di regal

La neve caduta prima del 25 dicembre è tutta regalata ma …

Nef a Nadal, soreli a Carneval

… se a Natale nevica, durante il periodo di Carnevale sarà sereno! (da tener presente per le sfilate dei nostri bimbi!)

Vert di Nadal, blanc di Pasche

Se il 25 sarà “verde”, cioè non nevicherà, Pasqua sarà “bianca”, farà freddo e arriverà la neve … oppure …

Nadal sut, Pasche bagnade

… Natale asciutto, sereno, Pasqua sarà “bagnata”, pioverà!

Conoscete la mia passione per il cielo e i suoi astri , i Pianeti, le stelle, ve ne ho parlato diverse volte durante l’anno.

Ho fotografato il Sole da casa mia, mentre tramontava, sempre più …”basso”verso l’Equatore!

Bellissimo!

Ops! che sbadata! il proverbio, quasi me ne dimenticavo 🙂

Nadal un pit di gjal, Prindalan un pit di cjan, Pefanie un pid di strie

(osservando l’ombra che crea il Sole) a Natale misura come la zampa di un gallo, a Capodanno come la zampa di un cane e durante l’Epifania sarà già lunga come il piede di una strega…un bel gioco di osservazione da fare con i vostri bimbi! 🙂

Il giorno 21 sarà il più breve, il più corto come ore di luce!

E non il 13, il giorno di Santa Lucia “il giorno più corto che ci sia!”.

Questa giornata però è speciale per i friulani: la Santa, aiutata da un asinello perchè è cieca, porta i doni a tutti i bimbi buoni!

Per ringraziarla, si lascia vicino ad una finestra socchiusa, un pò di dolcetti,del pane e dell’acqua per l’asinello.

Ma in Friuli si è festeggiato anche la notte del 6 dicembre, la notte in cui San Nicolò è stato a portare dolci e giochi ai bimbi goriziani,triestini e nelle zone del Tarvisiano. E da voi?Chi vi ha portato dolci e dolcetti?

A Udine si festeggia la Santa nel Borgo a Lei dedicato, zona via A.L.Moro. Nella Chiesa del Redentore in via Mantica c’è una statua:fa un certo effetto perchè la Santa tiene in mano, su un piattino, i suoi occhi, per ricordare il martirio.

Ma lungo la via si può ammirare, dentro ad una nicchia, un dipinto che raffigura la Santa attorniata dai bambini.Un piccolo gioiellino d’arte in uno dei borghi più antichi di Udine.

E per i bimbi, e non solo a loro, un indovinello tratto dal libro di Lea D’Orlandi

Se jo ti ciali te,      SE IO TI GUARDO,

tu tu mi cialis me;     TU GUARDI ME;

se no ti ciali te,     SE IO NON TI GUARDO,

no tu mi cialis me;      TU NON MI GUARDI;

Saveso ce che al è?    SAPETE CHE COS’E’?

Indovinato? Sorriso? 🙂 Bene e per stasera passo e chiudo!

Tranquilli…la prossima volta vi faccio entrare in casa mia! A presto e … buon Dicembre!

ingresso

Mandi Mandi

Beta

______________________________________________________

Consiglio la lettura di :

“IL GRANDE LUNARIO DEL FRIULI Santi, Feste e tradizioni del ciclo dell’anno”

a cura di Mario Martinis  – Editoriale FVG Spa (2008)

“IL FRIULI” di Lea D’Orlandi – Ristampa anastatica a cura della Società Filologica Friulana di Udine (1987)

_____________________________________________________

P.S. I miei articoli NON sono sponsorizzati dai Link di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

sett…ott…NOVEMBRE !!!

139

Sett…Ott…Nov… sembra il tempo per un ballo, per la danza della pioggia … visto il tempo di questi giorni! 😉

11

Buon Novembre a tutti!

Eccomi qui …un pò in ritardo…Beta in ritardooooo? mamma Beta che salta una scadenzaaaaa??? cosa succede!…la soluzione a fine pagina! 😉

Colori, colori e profumi di sottobosco… ecco Novembre per me!

Passeggiate nel bosco nelle tonalità del marrone

con qualche sorpresa colorata!

Con quell’arietta fresca fresca che arriva a metà pomeriggio,quando il sole inizia a tramontare, poesia pura!

Giusto stamane alla radio hanno detto che tornerà sereno con un abbassamento delle temperature! Magari per giovedì 11, giorno di San Martino! 🙂

Astat di  Sant Martin, tre dis e un frechenin  

Estate di San Martino, (sereno) per tre giorni e un pochino 

Ocjis, cjastinis e vin a son plats di Sant Martin

A San  Martino (in tavola) piatti con oche, castagne (accompagnati) dal vino (nuovo)

 

Se il freddo non arrivo all’inizio, senz’altro per la fine …

Sante Catarine (25 novembre) la nèf su la culine

In collina arriva la neve il giorno di Santa Caterina (i miei calcoli  la prevedono! assieme a Nuvolosità e pioggia alla sera…staremo a vedere! 😉 )

Sante Catarine il frèt par ogni aine

Il freddo di Santa Caterina (è così pungente che si fa sentire) in ogni giuntura (del corpo)

A Sante Catarine si met sù la tabarine

(Con il freddo) di Santa Caterina si indossa il cappotto!

Ed il Sole è sempre più “meridionale” all’orizzonte!La bellezza della natura!Ve la ricordate la foto del 27 Settembre?

un mese dopo era a metà visuale!

Adesso è oltre la gru che si vede in lontananza!

7-06nov
06 novembre 2016

E a proposito di astri, di pianeti, questo mese, sperando in un cielo  notturno sereno, potremmo osservare stelle cadenti rosse, Giove e le mie amate Pleiadi vicino ad una Luna piena eccezionale! 🙂 giorno della Super-Luna: il 14 novembre!!

cuore
un “CUORE” autunnale per voi!

Adesso scappo perchè sono già in fibrillazione perchè fra poco 😉 arriva Nataleeee!

11-lavoretti
Regali,regalini…

Al prossimo mese!

Mandi Mandi

Beta

______________________________________________________

Consiglio la lettura di :

“IL GRANDE LUNARIO DEL FRIULI Santi, Feste e tradizioni del ciclo dell’anno”

a cura di Mario Martinis  – Editoriale FVG Spa (2008)

“IL FRIULI” di Lea D’Orlandi – Ristampa anastatica a cura della Società Filologica Friulana di Udine (1987)

_____________________________________________________

P.S. I miei articoli NON sono sponsorizzati dai Link di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.